da pag. 8
“Il confessionale non Ŕ affatto un gabinetto per la psicoterapia. Ges¨ non ha inventato questo sacramento per curare le nevrosi, l’ha inventato per dare una mano al peccatore di buona volontÓ che vuole uscire dalle sue debolezze. Se Ŕ il sacramento della conversione sincera, per convertirsi non occorrono tante parole nÚ da parte del penitente nÚ da parte del confessore.”

da pag. 26
"Dobbiamo confessare i peccati come cose che devono scomparire, non come fatti incresciosi che semplicemente deploriamo. Se non si ripara Ŕ segno che non esiste ancora una seria volontÓ di lotta, non Ŕ ancora alzato il minimo sbarramento contro il male.”