I principali MESSAGGI SUL PURGATORIO - apparizioni di São José dos Pinhais


27 dicembre 2014 -  São José dos Pinhais/PR
Messaggio di Maria
Cari figli, è con gioia che vengo dal cielo ancora una volta per stare con voi in questo pomeriggio.
Oggi vi invito a pregare con me per le anime del purgatorio e anche per la Francia. Pregate, pregate.
Amati, le anime hanno bisogno delle vostre preghiere e dei vostri sacrifici.
Molte di loro riparano per aver mancato nella carità. Molte di loro si trovano lì per mancanza di carità verso il prossimo.
Le anime che vanno in purgatorio non vogliono più tornare sulla terra. Là esse riconoscono l’esistenza di Dio.
Nel purgatorio ci sono molti livelli. Alcuni più in basso, altri più in alto.
Le anime si rallegrano per le preghiere e i sacrifici che fate per loro qui sulla terra.
Dal purgatorio le anime non vanno all’inferno.
Ci sono molte anime che restano centinaia di anni in purgatorio perché non c’è nessuno che preghi e faccia sacrifici per loro.
Figlioli, il mezzo più efficace e rapido per far uscire le anime dal purgatorio è la Santa Messa. Dovete far celebrare messe per loro.
Nel purgatorio esse riconoscono il valore della santa messa.
Esse si rallegrano quando qualcuno fa celebrare messe per loro e anche quando partecipate alle messe celebrate per loro.
Non dimenticate: quando fate celebrare messe per le anime, in quei giorni dovete partecipare alla messa.
Altra preghiera efficace per le anime è la Via Crucis. È il mio Divino Figlio Gesù che le riscatta. Altra preghiera molto potente per far uscire le anime dal purgatorio è il santo rosario.
Amati figli, dovete fare sacrifici per le anime.
Molto prima di morire, già da ammalati, Dio inizia a far capire a molti cuori che stanno per partire, soprattutto quelli che sono stati devoti al mio castissimo sposo Giuseppe e quelli che hanno fatto con fiducia le 15 orazioni. Dio mette già in questi cuori il vero pentimento.
Molti vanno in purgatorio perché non si sono abbandonati all’amore di Dio. Non hanno accettato la volontà di Dio.
Per questo è importante che, sul letto di morte, qualcuno della famiglia o un amico preghi con il malato, lo aiuti ad affidarsi nelle mani di Dio e gli dica quanto Dio lo ama.
Molti malati rinnegano Dio. Questo fa sì che vadano in purgatorio.
Molti hanno bisogno di passare per il purgatorio. Non è volontà di Dio che queste anime passino per il purgatorio, ma esse hanno bisogno di conoscere Dio.
Amati, molti malati offendono Dio dicendo:
- Perché Dio mi castiga, perché sto così? Dio non mi ama. Perché Dio non fa ammalare un ladro e ha dato proprio a me questa malattia?
Amati figli, questo causa tristezza a Dio…
Quando Dio chiama una persona, essa ha solo alcuni minuti per accettare la volontà di Dio e riconoscere Dio.
Quando l’anima riconosce l’amore di Dio, lui la porta in Cielo.
Voi figli, avete bisogno di fare molta carità.
La carità ripara i peccati commessi.
Molte anime sono state portate in cielo sapendo già che Dio le avrebbe chiamate. Hanno praticato la carità con amore e abnegazione. Dio le ha accolte con amore e le ha accettate in cielo. Questo vale per tutti, amati figli.
Il cielo è per i cattolici, i protestanti e altre confessioni. Ma con la chiesa cattolica è più facile entrare in cielo, perché molti cattolici accettano me come madre e anche il mio Divino Figlio presente nell’Eucarestia.
Nelle altre chiese c’è più carità, ma esse non mi riconoscono come madre dell’umanità.
Le anime non sono contente quando piangete per loro. [Non?] dovete avere nostalgia!
Amati figli, quando andate ai funerali, non chiacchierate e invece pregate. Invitate i presenti alla preghiera. In quel momento l’anima ha bisogno di preghiera, non di conversazioni.
Ci sono molte persone attaccate alla materia e anche al corpo.
Dio permette che alcune persone rimangano per alcuni minuti unite al corpo anche dopo la morte affinché si rendano conto che in vita erano attaccate alla materia e hanno dimenticato la vita spirituale.
In quei momenti le anime hanno bisogno delle vostre preghiere.
In quei momenti vorrebbero comunicare con voi, ma Dio non lo permette. In quei momenti vedono che state chiacchierando anziché pregare per loro.
Amati, se volete andare in cielo, iniziate oggi stesso a praticare la carità.
Quando un’anima si salva per mezzo delle vostre preghiere e sacrifici, quell’anima diventa un’anima beata. Da quel momento inizia a intercedere per voi.
Nel purgatorio le anime non sono sole. Gli angeli le visitano affinché non si sentano sole.
L’Arcangelo Michele visita spesso il purgatorio con gli angeli.
Anche io visito il purgatorio per far uscire le anime.
Quando una persona si toglie la vita, Dio le dà alcuni minuti per riconoscere Dio. Ma molte di esse negano Dio. Altre lo riconoscono e vanno in purgatorio. Per molti è necessario passare per il purgatorio per purificarsi.
Figlioli, dovete incoraggiare le persone che stanno per morire per portare loro l’amore di Dio.
Dovete prepararle affinché non bestemmino Dio durante la sofferenza.
In quel momento la sofferenza serve come purificazione. Molti non la accettano e nemmeno i loro familiari.
Ci sono molte anime nel purgatorio, figlioli.
Ci sono molti bambini… sacerdoti e madri nel purgatorio.

27.12.2016 - São José dos Pinhais/PR
Messaggio di Maria
(18 anni dalla prima lacrimazione della statua della Rosa Mistica)
Cari figli, pace!
Sono vostra Madre, la Rosa Mistica.
In questo pomeriggio presento in modo speciale il mio dolce Cuore Immacolato.
Mi rallegro per la presenza di ciascuno di voi qui riuniti.
Prego anche per quelli che desideravano essere qui oggi.
Vi invito ad affidare tutte le preoccupazioni a me, che sono vostra Madre.
Non sono io vostra Madre?
Ringrazio tutti quelli che nel mese di novembre hanno pregato con affetto per le anime del purgatorio.
Figli miei, la carità cancella molti peccati commessi nel corso della vostra esistenza qui sulla terra.
Amati, è necessario che la carità sia praticata con amore e molta umiltà.
Deve venire dal cuore e non per imitazione.
Vi invito anche a fare spesso uso di acqua benedetta nelle vostre case.
Ogni volta che aspergete l’acqua benedetta, essa raggiunge il purgatorio. Questo rende le anime molto felici e al tempo stesso dona loro refrigerio.
Oggi desidero parlare in modo particolare delle rose appassite. Quante persone sono passate per questo santuario e non hanno perseverato nella preghiera. Oggi io le vedo come rose appassite senz’acqua, senza preghiera.
Per lunghi anni ho indicato il cammino della santità, il cammino della salvezza.
Sono stati pochi quelli che, con amore, hanno accettato di percorrere questa strada.
È un cammino di solitudine, tristezza e anche di abbandono.
Felici quelli che hanno perseverato nel corso di questi 18 anni.
Amati figli, molti di essi non sono già più in mezzo a voi. Il mio Divino Figlio li ha già chiamati.
Oggi essi intercedono per voi qui sulla terra.
Sappiate, figli miei, che queste anime non desiderano più tornare.
Pregate, pregate tanto.
Figlioli, la mancanza di carità e umiltà, così come la vanità, hanno portato migliaia di anime in purgatorio.
Fate silenzio nei vostri cuori… (in questo momento la Madonna prega per ciascuno dei presenti)
Con amore vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Pregate in famiglia.