Le apparizioni a Piedade dos Gerais (1987 - in corso)

Messaggio di domenica 08.12.2019
traduzione dall'audio

Cari figli,
con grande gioia, con grande amore, mi sento così felice nell’essere presente con voi in questo momento così speciale, in questo momento così bello per me, l’Immacolata Concezione, Madre di Dio, Madre dei figli di Dio, Maria la Madre di Gesù Cristo, la Madre che desidera essere sempre fedele alla volontà di Dio.

Oggi è una domenica di gioia per il mio Cuore, perché tutti voi vi rivolgete al mio Cuore di Madre, al Cuore dell’Immacolata Concezione, per presentare le vostre richieste, le vostre necessità, i vostri ringraziamenti. Per affidare la vostra vita, il vostro cammino, per chiedere a Gesù di stare sempre alla guida di questo mondo, che oggi vive battaglie terribili per mancanza d’amore, di umiltà, di accettazione della volontà di Dio.

Sempre, nel giorno dedicato al mio Cuore Immacolato, all’Immacolata Concezione, io faccio una richiesta a Gesù: che abbia compassione, misericordia, di tutte le anime, di tutti i figli. Soprattutto di quelli che più hanno bisogno della sua misericordia. Quanti figli, quanti cuori hanno fortemente bisogno di questa misericordia di Gesù, quanti sono passati per prove molto forti.

Oggi sento quello che Gesù mi fa sempre sentire: senza misericordia, il mondo non avrà la grazia della vittoria. Oggi purtroppo l’uomo ha dimenticato la luce più grande del mondo: Gesù che ci conduce allo Spirito Santo, lo Spirito Santo che ci fa vivere interamente l’amore di Dio Padre. Voi state vivendo, respirando questa missione di quest’anno difficile, anno delle missioni e delle comunità, un anno di molte divisioni, di molte sofferenze spirituali, temporali, di molte perdite. Ma un anno in cui dobbiamo guardare a Colui che è la nostra vittoria, Gesù Cristo.

Gesù mi ha sempre insegnato che possiamo trovarci davanti alla battaglia più grande, ma se abbiamo Dio la vinciamo. Possiamo trovarci davanti alla guerra più grande: se abbiamo Dio la vinciamo. Gesù mi ha sempre insegnato che possiamo trovarci davanti alle lacrime, ma se abbiamo Dio saremo consolatori, nonostante le lacrime. Gesù mi ha sempre fatto capire che, quando abbiamo Dio, abbiamo tutto nella vita. Questo mi ha insegnato Colui che è Dio stesso.

Ed è questo, figli, che io Maria vi ho insegnato in tutti gli angoli della terra in cui Dio mi porta ad essere presente in anima e corpo, come in questo momento sono qui presente in anima e corpo, sono sulla Terra per volontà di Dio in anima e corpo, per benedire i figli. E quando questi figli vengono dalla Madre, questi figli vengono bisognosi della Madre. La Madre è solo l’Immacolata, colei che ama i suoi figli. Il miracolo è Dio, il miracolo è Gesù. Ma una madre, quando ama, tutto quello che affida a Dio che è la fonte, viene ascoltato. Dio ascolta la richiesta di una madre, e non solo della Madre Immacolata, ma di tutte le madri che sono qui presenti. Dio ascolta sempre il cuore di una madre. Dio guarda sempre quel figlio che è lì, quella figlia che è lì, quella madre che è lì supplicando per i suoi figli. E l’Immacolata Concezione è colei che supplica Dio per tutti i figli.

Il momento presente è di misericordia, figli, perché l’uomo non sta vivendo pieno della grazia dello Spirito Santo. L’uomo è vuoto, è diviso, sta permettendo che il demonio distrugga la sua famiglia, la sua missione, il suo cammino. Allora la Madre intercede presso Dio - Padre, Figlio e Spirito Santo – per tutti. E quello che io chiedo è misericordia. Perché tutta la sofferenza che avete già vissuto fin qui si sta moltiplicando, perché Gesù ci ha lasciato liberi, liberi per avere la grazia di camminare. Non ci ha obbligati a nulla, non ci obbliga a nulla. E la vostra scelta è la vostra felicità. Se scegliete una vita felice, allora coltiverete questa vita felice.

Il mondo può trovarsi oggi davanti a una guerra, ma se avete scelto la preghiera vincerete questa guerra. Il Brasile può trovarsi oggi davanti alla sofferenza più grande, ma se voi pregherete per il Brasile, voi guarirete il Brasile. Il mondo intero, la Santa Chiesa: se pregate, potete trasformare questa sofferenza, che già è terribile, in una vittoria. Perché Dio vi ama.

Perché Dio mi ha dato la grazia di essere l’Immacolata Concezione? Perché Dio vi ama, figli. Ed Egli mi ha dato la missione di essere la Madre di tutti i Popoli, di tutti i titoli, di tutte le etnie, di tutte le lingue. Perché Dio vi ama. Allora, se ricorrete al mio Cuore, voi sarete nel Cuore di Dio. Perché io affiderò uno per uno i figli al Cuore di Dio. Questa è la missione della Vergine Maria, dell’Immacolata Concezione. Ecco perché sono qui da tanti anni, portandovi questo Cielo di benedizioni: perché Dio vuole un mondo di benedizioni. E vi insegno che, se vi tenete fortemente al vostro santo rosario, combatterete e vincerete il demonio. Perché questa è la nostra vittoria: la preghiera. La nostra vittoria arriva con la preghiera. Noi otteniamo la grazia del trionfo del Cuore della Madre con la preghiera.

E io sempre intercedo presso Dio per tutti voi. Per questo oggi, in Brasile e nel mondo, io chiedo a Gesù la sua misericordia, i suoi raggi di misericordia sulla terra, il Sangue e l’Acqua. Il Sangue che ha il potere di guarire, liberare, salvare, fortificare, esorcizzare. L’Acqua che ha il potere di pulire, purificare. Dove questa Acqua sgorga, pulisce questo mondo che oggi è immerso in tanto dolore, conseguenza dei peccati dell’umanità. Allora oggi fermati un minuto e fai questa riflessione: dal Cuore di Gesù escono il Sangue e l’Acqua. Il Sangue: purificazione, guarigione, liberazione. L’Acqua che pulisce, che trasforma. E se inizi a pensare a te stesso – ognuno pensi a se stesso – vedrai quanto Gesù sta lottando e facendo di tutto affinché tu sia lavato dal Sangue e dall’Acqua del suo Cuore Misericordioso. È una devozione bellissima quella della misericordia.

La consacrazione che avete fatto qui è un atto di fedeltà a Gesù Cristo. Perché la Madre Immacolata è fedele al suo Figlio amato, al Padre e allo Spirito Santo. Allora l’atto di consacrazione è un atto di fedeltà alla Santissima Trinità. E io mi sentirò benedetta come Madre nel condurvi a questa perseveranza dell’atto di consacrazione. Perché è una lotta che avrete in tutti i giorni della vostra vita. Perché il nemico va incontro a chi prega, va incontro a chi lavora per l’opera di Dio. Non dovete mai disperarvi. Nulla può confondere chi è di Dio. Non dimenticatevi mai questo. Chi è di Dio ha una forza molto più grande delle insidie che il nemico prepara per far cadere quelli che pregano, quelli che camminano, quelli che evangelizzano. Per questo Gesù ha detto molto forte: se pregate, nulla potrà distruggervi, neanche se vi troverete davanti alla distruzione.

Oggi vediamo che il mondo è a pezzi. Non parliamo della natura, parliamo di uomini, bambini, giovani, madri, padri, missionari, popolo di Dio, Chiesa di Gesù. Gesù ci ha lasciato la Chiesa. Egli è la fonte, l’alimento, la vita, il cammino. Quando parliamo, parliamo di qualcosa che è Gesù Cristo. Perché state per celebrare il Natale, che è la nascita del Salvatore, che ci porta la misericordia. Allora la vostra fede non è una fede vuota, è una fede ricca, piena di Spirito Santo.

Allora quando dici: “io sono Chiesa” e ti alzi con il tuo rosario in mano e preghi, tu vinci. Ed è di questo che il mondo ha bisogno. Quando il demonio cerca di attaccarti, prendi il tuo rosario e prega. Questo è il modo di vincere. Perché in un cammino di battaglie, tante parole possono ferire, possono distruggere, ma la preghiera va direttamente allo Spirito Santo, a Gesù, al Padre. Immediatamente riesci a calmare qualunque tempesta che stai soffrendo.

Se oggi stai attraversando un dolore, hai perso qualcuno che amavi tantissimo, sarai guarito dai grani del santo rosario. Dio lavorerà il tuo cuore, ti farà comprendere che questo qui è un passaggio.

Sei in un luogo di benedizioni, in una domenica di benedizioni, in un luogo di pace, in una ricerca nuova di vita diversa, perché il mondo oggi ti offre solo quello che ti ferisce, mentre nella Valle dedicata all’Immacolata Concezione trovi quello che costruisce: la preghiera. È la preghiera che ti costruisce.

Quando preghi, per quanto grande sia il tuo dolore, per quanto grande sia la tua mancanza di comprensione – ad esempio, per te che hai avuto perdite dolorose resta sempre la domanda: “perché è accaduto questo?” oppure tu che hai una malattia dici: “Signore, ma io pregavo e adesso sono malato” – con la preghiera guarisci. Sia per ricevere il miracolo sia per accettare la volontà di Dio. Perché il grande miracolo è accettare la volontà di Dio.

Anche perché, figli, voi siete nelle mani di Dio. Essere l’Immacolata Concezione è vivere quello che il Cielo mi chiede. Sia come Madre della Grazia, del Rosario, di Piedade, sia Madre della Misericordia, sono nelle sue mani. È Dio che ci sceglie e ci dona la sapienza per vivere la missione che ci concede. A voi ha concesso una missione. A te giovane: la tua missione. A te bambino: la tua missione. A te padre, madre: la tua missione. A te sacerdote: la tua missione. Ma sempre Lui al primo posto. Sempre. Sia come madre, sia come padre, come servo, come serva, sempre Dio deve essere al primo posto. Con Lui ottieni tutto quello di cui hai bisogno. Senza di Lui non riesci a ottenere nulla. Perché Egli è la Luce. Tutta la luce, figli.

L’uomo ha paura della fame, ha paura del buio, ma non ha paura della fame che è nel suo cuore. Quante volte l’uomo è lontano dall’Eucarestia e non ha paura. Quante volte l’uomo è nelle tenebre –il peccato – e non ha paura. Un giorno potrete vedere la grande oscurità sulla Terra e sentirete chi ha un’anima bella. Perché puoi trovarti davanti all’oscurità, ma se la tua anima è bella avrai la visione di Dio.

Per questo dovete prepararvi, come figli consacrati, come figli missionari - in quest’anno dedicato alle missioni tutti sono missionari – e affidarvi. Il mondo ha bisogno di essere edificato, l’uomo ha bisogno di essere lavato, guarito dal Sangue e dall’Acqua del Cuore di Gesù. E noi sappiamo che Gesù ha dato la vita per tutti, ha dato la vita per te. Ed Egli è diventato l’Alimento per nutrire il vostro cuore.

Ma Egli sapeva che avreste avuto bisogno di molto di più, per questo ci ha dato il tempo della misericordia divina. Che è questo tempo che state vivendo adesso, figli. Un tempo in cui tenersi alle mani di Dio e ricevere tante grazie venute dal Cielo per sostenervi in questo passaggio, in questa missione di grande lotta che state vivendo adesso. Perché la sofferenza è visibile nella vita di tutta l’umanità, sia in Brasile sia in qualunque altro luogo della terra. È per questo che avete bisogno di questa misericordia.

Allora preparate bene i vostri cuori, siate figli fedeli alla realizzazione del piano di Dio, abbiate la volontà di essere santi, perché voi siete santi, Dio vi ha dato questa grazia. Il nemico vuole ferirti attraverso la debolezza, ma Dio ti ha dato la felicità di essere un figlio santo. Allora non permettere che la debolezza ti ferisca, che la debolezza distrugga il tuo cuore. Affida a Dio la tua vita.

Oggi è un giorno speciale per me, un giorno in cui ricevo i fiori che sono i miei figli. Per questo sono felice di ricevere il vostro atto di consacrazione, la consacrazione del Brasile. Chiederò sempre a Gesù di prendersi cura del Brasile e dei figli che sono in tutto il mondo, di tutte le nazioni. Che Gesù estenda la sua misericordia su tutti i popoli.

Con molto amore e affetto in questo momento voglio darvi la mia benedizione.

La Madonna benedice i presenti mentre intonano il canto “Dacci la tua benedizione…”

Cari figli,
vi ho benedetti con molto affetto, con molto amore, portandovi questa benedizione dell’Immacolata Concezione in un giorno speciale di devozione al mio Cuore per ogni figlio qui presente. Ricevo le vostre richieste per affidarle a Gesù. E così anche i ringraziamenti, li affido al Cuore di mio Figlio. Vi chiedo di essere sempre il giardino di Dio. Perché io ho una famiglia e questa famiglia sono i miei figli e ogni famiglia è un giardino di Dio. Allora il giardino dell’Immacolata Concezione sono i figli di Dio. Ciascuno di voi. I miei figli. Allora siate sempre questo giardino di Dio.

Oggi questo messaggio è incentrato sulla preghiera del santo rosario, che è la missione più grande dell’Immacolata Concezione: insegnare ai propri figli la via della vittoria, del trionfo del suo Cuore Immacolato di Madre. Allora che abbiate la grazia di pregare. Ogni sofferenza, vincetela con la preghiera, con la vostra preghiera fedele. Che il mondo intero abbia la protezione della divina misericordia. Il mondo intero. E che tutti i figli che si consacrano siano veramente servi fedeli alla realizzazione del piano di Dio nelle loro vite.

Vi auguro la pace di Dio, che è Padre, Figlio e Divino Spirito Santo.

I fiori sono stati benedetti per la guarigione e liberazione dei malati nel corpo e nell’anima.

Faccio gli auguri a chi festeggia un anniversario: i figli che stanno ringraziando per gli anni di cammino, di matrimonio, per gli anni di vita. Che Dio vi benedica sempre.

Ecco la Serva di Dio, l’Immacolata Concezione, Madre di Piedade, ed ecco che il Signore mi chiama.


video del messaggio
messaggi precedenti
storia delle apparizioni
video storico sulle prime apparizioni
sito ufficiale con testi e audio in lingua originale
canale youtube con i video delle apparizioni
pagina facebook