Apparizioni di Muriaé (Minas Gerais)


Minas Gerais dove Muriaé
quando
1992 - 2006
a chi a Mirna Sabino
titolo
Madre dell'Immediata Consolazione
parere della Chiesa non c'è stata ancora una presa di posizione
temi principali conversione, preghiera, penitenza, S. Messa, digiuno, Eucarestia


Mirna Sabino nacque l’11 agosto 1961, settima di dieci figli.
Nella sua famiglia si pregava quotidianamente il rosario, seguendo la richiesta della Madonna fatta nelle apparizioni di Fatima. Da bambina, verso i 3 anni, Mirna vedeva spesso gli angeli, ma era convinta che tutti li vedessero e quindi non la considerava una cosa strana.

Il 15 ottobre 1991, durante la recita del rosario, ebbe la prima locuzione interiore. Era da sola in casa, il cielo era sereno e pieno di stelle.
A un tratto iniziò a vedere dei lampi, senza che piovesse, e questi lampi lasciarono una luce azzurra che la riempì di pace.
A quel punto sentì nel cuore la voce di Maria Santissima che le parlava. In quel giorno la Madonna le lasciò un messaggio per la sorella e un messaggio per sua madre, mentre a lei chiese di pregare il rosario tutti i giorni. Anche nei giorni successivi, durante la recita del rosario, la Madonna tornò a parlarle. Il segno della sua presenza era la gioia che sentiva nell’anima.

Il 4 marzo 1992 ebbe per la prima volta la visione della Madre Celeste, avvolta in una grande luce. Quel giorno non lasciò alcun messaggio.
Dopo un mese le apparve nuovamente, presentandosi come Madre dell’Immediata Consolazione:

SONO LA MADRE DELL’IMMEDIATA CONSOLAZIONE PERCHÉ DEVO CONSOLARE TUTTI I MIEI FIGLI…
MA ARRIVERÀ IL GIORNO IN CUI GRIDERANNO IL MIO NOME E NON POTRÒ FARE NULLA.

Iniziavano così i messaggi pubblici.
Nei primi tempi le apparizioni avvenivano in casa, in seguito nel podere “Fazenda Santa Rosa”, il 23 di ogni mese. Spesso ci furono segni nel sole, nella luna e nelle stelle.
Il 22 novembre 1995, Mirna ricevette le stimmate, solo sulle mani. Queste si aprono circa tre volte all’anno,  causandole dolori fortissimi, per poi rimarginarsi da sole.
Le apparizioni sono continuate fino al 2006. Accanto ai messaggi della Madonna, Mirna ha ricevuto anche messaggi di Gesù.

Nel 2006, subito dopo la fine della apparizioni, Mirna si ammalò gravemente e rimase a letto per circa due anni. In questo periodo, la fede delle migliaia di persone che ogni mese accorrevano a Muriaé sembrò scomparire, tanto che la Fazenda Santa Rosa venne venduta e trasformata in un’area ricreativa.

Alla fine del 2013, dopo 8 anni, attraverso i social network finalmente alcune persone hanno riallacciato i contatti con Mirna e hanno ripreso la divulgazione delle apparizioni e dei messaggi.

In un’intervista del 25 febbraio 2014, alla domanda “quale collegamento c’è tra le apparizioni di Medjugorje e quelle di Muriaé?” Mirna ha risposto: “La Madonna mi ha detto che Medjugorje è il sole e le altre apparizioni sono stelline, continuità di Medjugorje”.


con Vicka di Medjugorje
la città di Muriaé

Alcuni messaggi:

Messaggio della Madonna del 13.09.1992 (locuzione interiore)
Cari e amati figli del mio Cuore Immacolato.
Questo pomeriggio, ancora una volta, il Signore mi invia qui per farvi conoscere il suo messaggio. Sono Maria, Madre di Gesù, l’Agnello di Dio che toglie il peccato del mondo e vi dona la pace.
Figli, camminate tutti su strade difficili, ma la vostra Comandante sta davanti a voi.
Ho bisogno che preghiate, figli! Non permettete che la fragilità della carne faccia deviare i vostri pensieri, le vostre strade e i vostri desideri, perché conto sul vostro aiuto, uniti nella preghiera. Sono venuta al mondo portandovi, nel mio Cuore Immacolato, il sollievo e il rifugio per qualsiasi problema.
Vengo a portarvi anche il mio infinito e indicibile amore di Madre, che accetta tutto, che non nega nulla, che non detesta nessuno, che è sempre al vostro fianco.
È molto vicino il giorno in cui gli occhi si apriranno a una luce diversa, totalmente sconosciuta, che vi farà vedere le cose con occhi di amore ineguagliabile e vi farà comprendere tutto questo tempo in cui avrete vissuto con la preghiera che vi indico.
Chi avrà questa luce, non sarà mai più cieco o nelle tenebre. Tutto sarà melodia, colore, pace, unione, amore e quelli che sopravvivranno a questo, glorificheranno il mio Signore, Nostro Dio Onnipotente.
Vi amo, figli. Vi lascio la mia benedizione materna e affettuosa.
Maria, Madre Immacolata.

Messaggio di Gesù del 02.06.1995
Sì. Io sono la Luce del mondo.
Venite a me, piccolini di mio Padre, sono il vostro Dio consolatore. Per quanto difficile sia la vostra vita, per quanto difficile sia portare la vostra croce, vi ricordo che ho portato la mia fino alla fine, e sono morto su di essa per la remissione di tutti voi.
Imparare ad amare la Croce vi porterà molto rapidamente alla santità, che mia Madre chiede insistentemente nei suoi messaggi al mondo intero.
Chi non prende la sua croce e non mi segue non è degno di me.
Arriverà il tempo in cui la zizzania, nella disperazione, crescerà e sarà dannosa per il grano. Le sue foglie, invece di crescere normalmente, acquisteranno forza e diventeranno grandi abbastanza da soffocare il grano.
La vigilanza è un’arma sicura contro la zizzania che non vuole lasciare spazio al grano, con la sua invidia infernale.
Non dimenticate di vigilare sui miei steli di grano più piccoli. Aiutateli.

Con l’amore tutto è possibile. Così come il fiore si apre per ricevere il sole, così voi aprite i vostri cuori a Dio, mio Padre che è nel Cielo.
Rallegratevi per la mia presenza.

Ti benedico, piccola figlia.
Sono Gesù, il Figlio di Dio.




fonti principali per la redazione di questa pagina:
http://aparicoesdemuriae.blogspot.it/
https://www.facebook.com/muriaeaparicoes

torna alla pagina principale